LAZIO, FECONDAZIONE, BONAFONI: LINEE GUIDA REGIONE OTTIME PER COPPIE DEL LAZIO

Un provvedimento, questo, che fa giustizia tra le strutture, che tutela la donna e che trasforma il Lazio in una Regione più civile e giusta. Il documento approvato stamattina apre, infatti, nuove e più chiare prospettive a tante coppie che da anni cercano ripetutamente di avere un figlio senza esiti positivi. Inoltre, offre nuove possibilità a chi aveva pensato di rivolgersi a centri di Pma ma scoraggiato dalla confusione normativa aveva abbandonato l’idea. Questa delibera dimostra responsabilità da parte della giunta di Zingaretti fissando finalmente regole precise sull’uso della fecondazione, anche eterologa.
Con le norme approvate oggi in Giunta eviteremo le discriminazioni fra coppie residenti nella nostra Regione e coppie di altri territori italiani, dicendo basta in questo senso anche a quegli odiosi ’viaggi della speranza’ a cui sono state costrette finora le famiglie del Lazio. Alla fine dell’istruttoria, inoltre, chi vorrà ricorrere all’eterologa potrà contare su 21 centri, che funzioneranno grazie a regole certe e trasparenti, garantendo qualità del servizio e sicurezza per la donna. Bene ha fatto Zingaretti infine a non fissare il costo della tariffa per il Lazio: è tempo che su questo aspetto arrivi una parola chiara dal governo. Un’unica tariffa che scongiuri altro caos su un tema tanto delicato”. Questo il pensiero espresso tramite nota stampa della consigliera di maggioranza.