REGIONE, SCUOLA, SANTORI: “ALUNNI SUI BANCHI MA STRUTTURE INADATTE AD ACCOGLIERLI”

Fabrizio Santori ha poi parlato degli annunci fatti dal premier: “Siamo abituati agli annunci del premier Matteo Renzi che ha incentrato il suo programma anche sull’edilizia scolastica ma di fatto è rimasto inascoltato il dossier “DifendiAMO LA SCUOLA”, redatto con il contributo del comitato DifendiAMO ROMA e inviato agli organi preposti. Abbiamo realizzato una mappatura sulle criticità e il degrado nelle scuole romane constatando le segnalazioni di genitori preoccupati per l’incolumità dei propri figli, di cittadini che denunciano la presenza di plessi fantasma terminati ma mai attivati, o i cui lavori sono iniziati e mai portati a compimento, ma anche di scuole lasciate “vuote” per far spazio a cantieri poi mai avviati. L’Assessore Cattoi e il sindaco Marino non fanno niente per nascondere la propria incompetenza e inadeguatezza di fronte all’emergenza sicurezza in numerose strutture scolastiche, tanto che rimangono indimenticabili le parole del primo cittadino durante una nota trasmissione televisiva in cui pensò bene di proporre ai genitori di una scuola di togliere erbacce e alberi dai cortili per seminare i pomodori, il prezzemolo e l’insalata. Peccato però che prima del giardinaggio gli studenti romani debbano essere messi nelle condizioni di poter studiare le materie d’insegnamento in strutture idonee e agibili. Nascondersi dietro alle ristrettezze di bilancio è un atto vile di chi è consapevole di non dire la verità dal momento che parte dei fondi destinati alla manutenzione scolastica sono stati trasferiti verso altre partite correnti di bilancio”.