LAZIO, RINTRACCIATO CINESE PER TRUFFA E FRODE INFORMATICA

Immediatamente gli operatori Polfer si ponevano sulle tracce del soggetto che poco dopo veniva rintracciato mentre tentava di allontanarsi a bordo di un autobus di linea diretto a Segni . Accompagnato presso gli uffici Polfer veniva trovato in possesso di una forte somma di denaro, parte in banconote e parte in monete metalliche da €. 1 e 2 . Dopo aver visualizzato le registrazioni delle telecamere ubicate all’interno della sala slot si accertava che lo stesso in soli 3 minuti giocava e vinceva in due slot machine. Da un controllo accurato lo stesso veniva trovato in possesso di un telefono cellulare APPLE IPHONE  attraverso il quale si presuma possa aver attivato un funzione elettronica che interferendo sui congegni elettronici delle slot machine   consente vincite immediate.  Gli operatori Polfer procedevano quindi al sequestro del denaro, del quale lo stesso non sapeva giustificare la provenienza, del telefono cellulare per tutti gli accertamenti tecnici  di rito, mentre l’autore del fatto, già ripetutamente segnalato in varie sale slot di Colleferro , veniva denunciato in stato libero presso la Procura della Repubblica di Velletri dove dovrà rispondere del reato di truffa e frode informatica.