LATINA, NELLA ZTL SOCCORRITORI DELLA CRI IN BICICLETTA

«Nello specifico – hanno dichiarato –  il servizio, andrà a migliorare il soccorso rendendolo più tempestivo. Con l’ausilio della bicicletta si potranno raggiungere luoghi prima impensabili con un automezzo, come ad esempio le piazze affollate, i cortei, le spiagge e le piste ciclabili. In pratica contesti e situazioni che abbiamo qui a Latina: Ztl, piste ciclabili e circa 10 chilometri di litorale affollati d’estate». Grande soddisfazione del Commissario Locale CRI GiancarloRufo: «Prima di tutto è giusto ringraziare chi ci ha dato la possibilità reale di svolgere il servizio, cioè Sport 85 che ha donato le due biciclette allestite poi per la specifica attività. Con questo progetto il Comitato Locale CRI si adegua in modo propositivo anche alla trasformazione della città nella sua vita di tutti i giorni. Siamo convinti dellabontàdi questa iniziativa che va a vantaggio dei cittadini e della salvaguardia della loro salute». Il progetto CRI in bici è un idea che nasce dall’esperienza della “London BicycleAmbulance”, soccorso su due ruote attivo da oltre 10 anni nella capitale inglese e, da qualche anno, anche a Roma. Diffuso, poi, in varie città Italiane, in quanto si è rivelato un importante mezzo di soccorso negli interventi rapidi di rianimazione del paziente in attesa dell’arrivo dell’ambulanza e diminuendo, così, del 25% i decessi per infarto cardiaco.