NETTUNO, SI FA CREDERE UN AGENTE SEGRETO, ARRESTATO PER VIOLENZA SESSUALE E RICETTAZIONE

0
76

Avrebbe inventato, infatti, oltre al nome, di essere un agente segreto e poi di stare indagando anche sul suo ex marito. La donna deve essere caduta nel tranello perché ha ricostruito di aver avuto un rapporto sessuale con lui accecata da tutti i racconti al quale non è stata in grado di ribellarsi perché plagiata. Gli agenti sono riusciti a rintracciare l’uomo che, quando ha capito che la donna sospettava qualcosa, ha fatto perdere le proprie tracce. Poco dopo è stato rintracciato presso una camera di un hotel di Nettuno ed arrestato. Sequestrato anche un assegno, di provenienza furtiva, e una pistola. Per lui l’accusa è violenza sessuale e ricettazione ma non è escluso che il “sistema” nasconda altre truffe.