CERVETERI, DISCARICA DI CUPINORO: COMITATIUNITI RISPONDONO A SINDACO PASCUCCI

I ComitatiUniti sono per la chiusura tombale della discarica in Cupinoro, esausta già da molti anni, e la sua completa bonifica; nonché per un’analisi veritiera sulla situazione ambientale della zona. Se il Sindaco Pascucci è contrario a questa soluzione può chiarirlo in maniera definitiva, senza citare quello che, ovviamente, trova la nostra ferma opposizione : l’impiantistica a bio-metano e il Tmb, per ora non all’ordine del giorno. Con questo vogliamo dire che una “riapertura provvisoria”  di Cupinoro sarebbe un cavallo di Troia, ( come quello simbolico riportato sul manifesto del corteo di sabato 11 ottobre) un passepartout per edificare la nuova città dei rifiuti sui nostri territori. Pascucci afferma che coloro che sono contrari alla discarica sono incenitoristi. A questo punto potrebbe anche affermare liberamente che i promotori della manifestazione dell’11 Ottobre e tutti coloro che sfileranno in quel corteo, compresi gli amministratori locali, siano per l’inceneritore al quale affidare il tal-quale separabile per produrre “energia” e nanoparticelle cancerogene in libera uscita? Nessun Comitato del comprensorio  si è mai opposto irresponsabilmente alla priorità di essere autosufficienti  sul proprio territoriocon la porta a porta spinta, una piccola nuova discarica per l’inerte, gli impianti aerobici per il trattamento dell’umido di dimensioni adeguate e proporzionate al fabbisogno di ogni Comune. Noi Comitati non incenitoristi, allo scopo, quindi, di scongiurare inceneritori in loco chiediamo, al Sindaco Pascucci : in due anni già trascorsi dov’è la porta a porta a Cerveteri? I siti dove allocare la piccola discarica per gli inerti e gli impianti per l’umido sono stati identificati? Con l’occasione invitiamo tutti i cittadini del comprensorio alla manifestazione dellì11 Ottobre a  Cerveteri ore 15 largo Almunecar per dire No alla nuova Malagrotta.  No alla morte dei nostri territori