CASTEL GANDOLFO, IN FIAMME LE AUTO DEI CUSTODI DEL GOLF CLUB

Le vittime sono state svegliate le vittime da un cane che, abbaiando, ha attirato l’attenzione dei custodi: questo ha permesso di contenere l’atto dei piromani. Sono andate a fuoco una Renault Scenic, una Toyota Corolla e una Fiat Punto Evo e si sono salvate le altre macchine parcheggiate accanto. Le vetture distrutte appartenevano a moglie e marito (custodi) e ai loro figli di 20 e 25 anni. Sul posto sono intervenuti Vigili del Fuoco ed ai Carabinieri, ai quali le vittime hanno confermato che in quasi 30 anni di lavoro non erano mai stati oggetto di minacce. Allo stato attuale, le indagini sembrano orientate intorno all’ncendio di natura dolosa.