CORI, PROSEGUE IL CICLO SULL’ANTICA DISCIPLINA E CULTO DELLA DEA

 Dopo la Cosmologia classica, il ciclo prosegue con altri due incontri in sede, a Giulianello, giovedì 16 e 23 Ottobre, e un’uscita domenicale di pratica e ricerca sul campo, il 26 Ottobre. Tra i temi trattati quello legato al culto della Dea, prendendo spunto dal lavorosvolto dall’archeologa lituana Marija Gimbutas che ha permesso di ridefinire il quadro storico delnostro passato e i modelli culturali e religiosi che lo determinarono, in primis il modello archetipico diuna Grande Dea della terra, esplicita forma simbolica del principio femminile creatore e divino.Il tutto sotto la guida di Sandro Pravisani, storyteller e ricercatore; esperto delle scienze naturali; da oltre vent’anni impegnato in questo settore, con studi in Italia e all’estero; autore di documentari e libri in materia, organizzatore di workshop esperienziali.