GIULIANELLO, POSTE E COMUNE PER CONTRASTARE LE TRUFFE AI DANNI DI ANZIANI

L’iniziativa, lanciata da Poste Italiane – Filiale di Latina, è  stata accolta dall’Assessorato alle Politiche Sociali e dai Presidenti dei due Centri  Anziani locali, ed è realizzata in collaborazione coi Servizi Sociali del Comune di Cori.  Si punta a promuovere e stimolare un dialogo diretto tra Poste Italiane e i  pensionati, che tra Cori e Giulianello superano le 1200 unità. Da una parte si vogliono  fornire loro informazioni utili a migliorare l’accesso ai servizi erogati dall’azienda ed illustrare i vantaggi dell’utilizzo di strumenti pensati per ridurre la percezione di  complessità di alcune operazioni a sportello da parte di questo tradizionale segmento  di clientela che frequenta abitualmente gli uffici postali.  D’altra parte verranno date anche semplici ed efficaci consigli per prevenire truffe o  tentativi, di cui sono vittime sopratutto le persone anziane, e che di solito si verificano  lontano dagli uffici postali, a casa o per strada. Oltre a fare attenzione a chi bussa alla  porta o telefona e mentre si cammina, è bene ricordare un principio fondamentale:  nessun dipendente di Poste Italiane o di altri enti o aziende di pubblica utilità ha  l’incarico di recarsi presso le abitazioni private per indurre le persone a consegnare  denaro, effettuare controlli di qualsiasi tipo, richiedere informazioni relative a codici  personali. I pensionati, in particolare, possono inoltre ridurre al minimo i rischi derivanti dal  trasporto di denaro contante, attraverso il servizio gratuito di accredito della pensione  su Conto Banco Posta o su Libretto di Risparmio Postale ed utilizzare la nuova Carta  Libretto Postale. I presenti riceveranno anche indicazioni utili a familiarizzare con l’uso  delle carte di prelievo e pagamento, sempre diffuse ed utilizzate sia per i prelievi  presso gli sportelli automatici sia per le operazioni a sportello negli uffici postali.