FIUMICINO, TROPPI I FURTI IN CASA, PARTE SERVIZIO AUTOGESTITO DI VIGILANZA NOTTURNA

  «Le persone continuano a lamentarsi per i furti in casa – ha spiegato Sebastien Lucarelli residente a Fiumicino, tra i promotori dell’iniziativa – hanno paura, ma non sanno cosa fare. Proprio per questo è nata l’idea di creare un’associazione, senza fini di lucro e in collaborazione con le forze dell’ordine, per finanziare un servizio di guardiania non armata che di notte a gruppi di tre perlustri il territorio, soprattutto le zone dove c’è meno passaggio. Ad ogni famiglia che aderirà all’associazione, chiediamo 5 euro per poter pagare gli stipendi degli operatori, magari scelti tra nostri concittadini che hanno perso il lavoro, e per eventuali spese legali. A dieci giorni dalla presentazione dell’iniziativa, le adesioni sono già a quota 350, ma dobbiamo arrivare a mille iscritti per poter contare sui fondi necessari. Sabato prossimo avremo la terza riunione per discutere dei vari aspetti, ognuno si è preso la responsabilità di informarsi per poter iniziare l’attività con tutte le carte in regola. È stata inoltre data comunicazione al commissariato di tutti gli incontri avvenuti. Non ci saranno sceriffi. La presenza di gruppi di persone per le strade può servire già così da deterrente. Nel caso ci si trovasse poi di fronte a un furto o ad una situazione sospetta, i vigilanti dovrebbero comunicare il fatto alle forze dell’ordine».