CORI, OMAGGI DEL COMUNE ALLA CENTENARIA GERMANA GIUPPONI

 

Nata il 17 ottobre 1914 da papà Costantino e mamma Elena Marconi, discendente della famiglia di Guglielmo Marconi, ha trascorso la sua infanzia alle spalle del tempio d’Ercole, insieme all’inseparabile sorella maggiore Eugenia. A trent’anni Germana ha sposato l’amato Alessio Moffa, dedicandosi a tempo pieno al lavoro di moglie e mamma di due figli, Ombretta e Michele.

Un secolo che non le ha risparmiato né gioie né dolori, tra cui la perdita prematura del marito, appena quarantacinquenne. Neppure Germana scampò agli orrori delle due guerre mondiali. La Seconda, in particolare, quando il paese fu colpito dai sanguinosi bombardamenti alleati, il primo dei quali rase al suolo la Chiesa SS. Pietro e Paolo, a due passi dalla sua abitazione, costringendo i sopravvissuti, lei compresa, a rifugiarsi su in montagna.

Ma Germana da sempre affronta tutto con coraggio e forza di volontà, rigore ed allegria, le stesse doti che la rendono ancora il punto di riferimento della famiglia.Esperta di lavoro a maglia e grande cuoca, oggi che le mani non la assistono più come una volta insegna l’arte della cucina, e della vita, alle nipoti, Elena ed Alessia. Ma nessuna è ancora riuscita a fare un polpettone come il suo.