LADISPOLI, ASSEMBLEA PUBBLICA SU CHIARIMENTI E MODALITA’ SMALTIMENTO RIFIUTI

Trattandosi però di una città non omogenea sul piano urbanistico, è quasi scontato che i residenti  e le attività commerciali delle zone centrali pongano precise domande e garanzie all’Amministrazione comunale sia sotto il profilo dello smaltimento che di quello economico. Il Comune ha risposto all’appello con l’annuncio  di una Assemblea in Aula Consiliare, giovedì 20 novembre, per “chiarire il nuovo modo di smaltimento dei rifiuti non domestici e i relativi costi” precisando che “non corrispondono a realtà molte delle cifre circolate in questi giorni e che hanno procurato allarmismo”. La nota prosegue: “Tutte le attività che smaltiranno autonomamente i rifiuti derivanti da lavorazione avranno un abbattimento del 70% del costo previsto in bolletta e questo porterà per molte categorie anche a una diminuzione della tariffa. Per attività particolari come bar e ristoranti, l’Amministrazione comunale è pronta a valutare tutte le eventuali criticità e rassicura fin da ora che non ci saranno costi al di sopra della media nazionale per i servizi di raccolta differenziata”. Nel contempo il Sindaco Crescenzo Paliotta ha precisato che “ci saranno contatti con le associazioni di categoria e approfondimenti per gli aspetti di maggiore criticità, per arrivare all’assemblea con proposte risolutive”.  Il Circolo PD di Ladispoli auspica che venga raggiunto un accordo tra l’Ente locale e le attività produttive, commerciali, che oltre a  rappresentare  una voce autorevole nell’economia cittadina sono anche motivo di attrattiva e apprezzamento da parte dei numerosi visitatori amanti dello shopping e della gastronomia.  Crediamo nell’importanza del confronto e del dialogo con le attività commerciali e produttive per giungere ad una soluzione di equità tra rispetto dell’ambiente e l’equa tassazione. Già nel passato questo Circolo ha evidenziato alcune carenze e criticità in merito alla pulizia e al decoro della nostra città che ambisce alla valorizzazione del turismo. Rilanciamo chiedendo maggiore sorveglianza, un più accurato intervento da parte degli addetti ai lavori, e una campagna di sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente e delle regole relative alla raccolta differenziata, rivolta alla cittadinanza tutta, italiani e stranieri, nell’opinione che il vivere la città si arricchisca anche con un gesto  di amore e di civiltà verso la casa comune chiamata Ladispoli. E in questo quadro il Circolo PD è pronto ad impegnarsi dando il suo sostegno”.