ARDEA, IL 2 DICEMBRE SI DISCUTE SULLA SFIDUCIA A DI FIORI E GIORDANI

Questa la secca nota stampa diffusa dall’amministrazione rutula che ufficializza la data decisa dai capigruppo e dal presidente del Consiglio Comunale per dibattere sulle mozioni di sfiducia presentate dalla minoranza guidata da Tonino Abate. Secondo l’opposizione infatti, Di Fiori non avrebbe più i numeri necessari a guidare il paese, come evidenziato dalla vittoria di misura nella votazione del bilancio 2014. Dopo le polemiche scaturite da quella seduta della massima assise infatti, sono stati tanti e vani i tentativi di mediazione da parte del primo cittadino e di Massimiliano Giordani, per tentare di ricucire lo strappo interno alla maggioranza. A quanto pare però, nonostante l’intervento dei coordinatori regionali di Forza Italia, le posizioni tra Volante, Marcucci, Fanco, Iotti e Acquarelli sono rimaste piuttosto distanti, vanificando anche la disponibilità del presidente del Consiglio Comunale di mettere in palio la sua carica in favore di qualche altro gruppo politico. Il 2 dicembre quindi sarà una data importante per il comune di Ardea e per i suoi cittadini.