ARDEA, VICESINDACO NEOCLITI: “VOCI INFONDATE SU CAMPO ROM”

“Stanno girando voci incontrollate che senza alcuna ragione creano allarmismi. Girano ’ad orologeria’, sempre a intervalli di tempo ben definiti. Non c’è nessuna ipotesi di realizzazione di un campo rom ad Ardea. Ormai, ogni lavoro che viene fatto in un campo privato, fa scatenare un panico inutile. Da qualche tempo, non solo ad Ardea, non si fa altro che lanciare allarmi, generare ansie, creare timori. Forse per distogliere l’attenzione da altro? Tutto ciò avviene anche a Nettuno, che anche qualche giorno fa è stato colpito da altrettanto allarme. E questo sonno della ragione genera mostri. Come di quell’uomo che nel torinese, giusto qualche giorno fa, aveva perso di vista suo figlio durante una fiera e sui social network ha iniziato a parlare di un rapimento perché aveva paura di essere denunciato. ’E’ stato uno zingaro, ne sono sicuro’, ha detto, scatenando il dibattito su Facebook. Poi, davanti al pm, ha confessato di essersi inventato tutto. Storie che si ripetono con fin troppa frequenza. Ardea ha tanti problemi, come li hanno anche tanti Comuni delle aree metropolitane italiane. Problemi anche di una certa severità e che sono da affrontare. Ma ci mancano solo gli allarmi inutili di un social network per far sfaldare ancora di più una popolazione che deve diventare comunità”