CORI, GRANDE SUCCESSO PER IL PROGETTO “INTERCULTURA IN FESTA”

La Pro Loco Cori, l’Istituto Comprensivo Statale “Cesare Chiominto”, il Latium Festival, le Comunità etniche del territorio e altre realtà associative coresi hanno organizzato laboratori, workshop e attività ludiche interculturali. Nell’iniziativa sono stati coinvolti circa 120 alunni di sei classi della scuola primaria in un percorso di educazione interculturale attraverso la musica e la danza, “L’Umanità: voci in armonia”, curato dalle insegnanti Elisa Alessandroni, Francesca Lendaro e Tiziana Colosimo, concluso col saggio di fine anno scolastico, con la partecipazione attiva delle famiglie. È stato poi riproposto nell’ambito del Latium Festival 2014, insieme ad una mostra fotografica su temi interculturali. Il Latium Festival, come sempre, ha dedicato ampio spazio all’intercultura, dal 2 al 7 Agosto. Partecipatissime le Feste Multietniche, caratterizzate dalla cucina multietnica gestita dalle comunità straniere di Cori e dagli artisti internazionali; la distribuzione gratuita di pietanze etniche; il mercatino di artigianato tipico di vari Paesi; le animazioni di gruppi folklorici e complessi di musica etnica provenienti da Croazia, Bolivia, Messico, USA, Egitto, Sud Africa, Filippine, Italia. La Messa Solenne domenicale nella Chiesa di Santa Maria della Pietà, animata da letture e canti di diversa estrazione religiosa, nel segno della pace, del dialogo interculturale ed interreligioso. L’Incontro della comunità indiana locale con la Città, nel Teatro all’aperto di piazza della Croce, tra degustazioni gastronomiche, mostre di artigianato e danze tradizionali dell’India. Il Traditional Games Day dedicato alla rivalutazione dei Giochi popolari, beni immateriali dichiarati dall’UNESCO patrimonio dell’umanità, con tanti bambini e ragazzi di Cori e dal mondo. Infine il supporto della Pro Loco Cori alla mostra itinerante ed interattiva “Gli Altri siamo Noi”, allestita per oltre un mese nella scuola dell’Infanzia «A. Marchetti». Un’occasione per riflettere sui temi dell’accoglienza, la condivisione, la discriminazione, il pregiudizio e il capro espiatorio, quale strumento di educazione interculturale. Un ampio programma di iniziative rivolte all’integrazione delle comunità immigrate e alla loro reciproca conoscenza. Fondato sull’educazione inclusiva, come processo di rafforzamento del sistama educativo, fonte di apertura mentale e di crescita per i giovani. Con “Intercultura in Festa” ha trionfato l’amicizia tra i popoli. Razze, culture, lingue e colori diversi, eppure tante le somiglianze che unicono le persone.