LATINA, 33ENNE IDENTIFICATO E DENUNCIATO PER TRUFFA AGGRAVATA

Si è scoperto che lo scorso ottobre l’uomo aveva raggirato un prete della diocesi pontina ottenendo da lui una somma di 250 euro accreditata su una carta ricaricabile di Poste Italiane. Il truffatore, lamentando il furto del portafogli, aveva fatto leva sullo spirito caritatevole del sacerdote esprimendo il suo dispiacere per l’impossibilità di ricongiungersi alla famiglia per la ricorrenza di Tutti i Santi. La Postale è risalita al 33enne e ha scoperto che aveva raggirato anche altri parroci del Centro Italia, sempre con lo stesso inganno.