POMEZIA, CARABINIERI ARRESTANO RICERCATO INTERNAZIONALE: LA VITTIMA ERA STATA PICCHIATA A MORTE

L’uomo era stato arrestato in flagranza di reato dalle autorità Bulgare, ancora accanto al corpo della vittima, dopo che lo aveva selvaggiamente picchiato a morte. Decorsi i termini di custodia cautelare, l’uomo aveva lasciato il paese di origine e da più di 14 anni viveva in Italia, pensando di aver definitivamente eluso la giustizia Bulgara.

Dopo l’arresto, il ricercato è stato condotto presso il carcere di Velletri a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa che vengano definite le pratiche per l’estradizione in Bulgaria.