NETTUNO, TELA DEL PITTORE SACCHI PORTATA A ROMA: CGHIAVETTA SCRIVE A MINISTRO BENI CULTURALI

Un’ azione per la quale l’Amministrazione non ha ricevuto alcuna comunicazione ufficiale da parte degli organi preposti, ovvero il F.E.C. e la Sovrintendenza Per i beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici del Lazio. A tal proposito, il Sindaco Alessio Chiavetta ha ritenuto doveroso informare, attraverso una missiva, il Ministro dell’Interno e il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, comunicando loro il proprio rammarico per non averi ricevuto comunicazioni in merito a tale procedura in atto. Il Sindaco intende così adempiere di fatto al compito di “adottare tutte le misure per la salvaguardia delle opere artistico – culturali che rappresentano il patrimonio di inestimabile valore, dote dei cittadini nettunesi”, come disposto anche dalla mozione approvata dal Consiglio Comunale lo scorso aprile. “L’Amministrazione che rappresento – ha dichiarato il Sindaco Alessio Chiavetta – ha sempre espresso alla Soprintendente per i beni Storici, Artistici, ed Etnoantropologici del Lazio la volontà di collaborare alla conservazione e tutela dei beni catalogati, presenti nel nostro territorio; per questo, ritenendo che quanto accaduto sia piuttosto spiacevole, è mio preciso dovere intervenire su tale questione e sia come Sindaco che come cittadino di Nettuno invito la cittadinanza ad opporsi insieme a me affinché la tela in questione non venga rimossa dalla sua attuale collocazione. L’appuntamento, per coloro che decideranno di difendere insieme un bene della nostra Città, è per lunedì alle 15:00 proprio dinnanzi la Chiesa di San Francesco”.