LATINA, LA QUESTURA METTE IN GUARDIA GLI UTENTI DA NUOVA INSIDIE INFORMATICHE

In una nota diffusa oggi si invita infatti a non aprire assolutamente gli allegati di e-mail sospette e a cestinare immediatamente il loro contenuto prima che possa essere infettato l’intero sistema. L’appello arriva dopo numerose segnalazioni giunte alla Polizia Postale su messaggi di posta elettronica con sedicenti avvisi di rimborsi per spese online mai effettuate, per i quali si richiede di aprire un allegato. Quel file installa nel pc un programma maligno di difficile rimozione, con la successiva perdita dei dati.