NETTUNO, OPPOSIZIONE OCCUPA L’AULA. CONSIGLIO FLASH SENZA CHIAVETTA

I consiglieri di maggioranza, subito dopo la chiusura dei lavori da parte del Presidente del Consiglio , si sono alzati e hanno abbandonato l’aula tra le parole di disappunto pronunciate dal pubblico presente in aula. Nel frattempo i colleghi di opposizione sono andati su tutte le furie, chiedendo e non ottenendo un dibattito politico per approfondire la situazione attuale ed esprimersi in merito alle dimissioni del primo cittadino. In luce di questo, la minoranza ha occupato simbolicamente l’aula, attendendo senza esito positivo, un confronto con i colleghi o con il vice sindaco nominato da Chiavetta. Tra i più accesi il consigliere Turano, che a gran voce ha chiesto un faccia a faccia per discutere dei temi principali del paese: dalle buche al parcheggiane, senza dimenticare tutte le altre criticità e le interrogazioni da lui avanzate negli scorsi mesi e che a detta sua non hanno ricevuto risposta alcuna. Dal fronte maggioranza poco o nulla è trapelato; alcune voci narrano di incontri continui tra sindaco e consiglieri, che dovrebbero portare ad una nuova quadra per ripartire e governare una città assai complicata come Nettuno. Il tutto però dovrà essere risolto entro 20 giorni, termine ultimo per ritirare le dimissioni prima che diventino effettive.