POMEZIA, IMPOSTA UNICA COMUNALE: MODIFICATO IL REGOLAMENTO DAL CONSIGLIO COMUNALE

Il Consiglio comunale, nella seduta del 23 aprile, ha apportato modifiche al Regolamento dell’Imposta Unica Comunale. Istituita dalla Legge di Stabilità 2014, la IUC si compone dell’imposta municipale propria (IMU) e di una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI) e nella tassa rifiuti (TARI) destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.
“Le modifiche apportate – spiega l’Assessore Emanuela Avesani – introducono ulteriori detrazioni e agevolazioni rispetto a quelle già stabilite nel 2014, al fine di facilitare le famiglie che vivono in una situazione di difficoltà; le attività di accoglienza sociali ed extra-alberghiere; gli esercenti che decidono di investire sulla propria attività commerciale incrementando il numero di addetti e i servizi offerti alla cittadinanza; i soggetti che attuano azioni a tutela dell’ambiente e degli animali.
L’obiettivo è, per quanto possibile, premiare i comportamenti virtuosi sia dei privati cittadini che delle aziende che contribuiscono a migliorare la nostra Città”.
“E’ la migliore risposta a chi sostiene che abbiamo aumentato le tasse – aggiunge il Sindaco Fabio Fucci – Non solo non lo abbiamo fatto, ma abbiamo introdotto ulteriori detrazioni e riduzioni per sostenere le famiglie e le imprese, un’azione volta a ridurre il carico fiscale dei soggetti in difficoltà e a ’premiare’ i cittadini virtuosi”.
Per quanto riguarda la TASI le aliquote rimangono invariate: 2,5 per mille per l’abitazione principale, anche di lusso, e 1 per mille per i fabbricati rurali ad uso strumentale.
Sono state introdotte riduzioni su TARI e IMU: alle esenzioni e agevolazioni già previste, è stata aggiunta una riduzione per un valore di 0.6 per mille sull’aliquota deliberata per le seconde case possedute da persone fisiche, che vengono messe in locazione a regime concordato.
In merito all’addizionale comunale IRPEF è stata infatti introdotta una progressività delle aliquote dell’addizionale in base al reddito:”Siamo intervenuti verso una maggiore equità sociale – spiega Avesani – E’ stata infatti introdotta una progressività delle aliquote dell’addizionale in base al reddito, sostituendo la tariffa dello 0,6% uguale per tutte le fasce di reddito, ed è stata introdotta l’esenzione totale per i redditi inferiori a 10.000 €”.
IMU e TASI dovranno essere versate in 2 rate con scadenza 16 giugno e 16 dicembre, mentre la TARI dovrà essere versata in 2 rate, con scadenza 30 giugno e 30 dicembre.

Per qualsiasi informazione è possibile rivolgersi all’Ufficio Tributi del Comune di Pomezia in via Alcide De Gasperi n. 6, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00, il martedì e giovedì anche dalle 15.30 alle 17.30. Tel. 06 9122241 / 06 9120856 Mail. ufficio.tributi@comune.pomezia.rm.it