POMEZIA, CALCIO GIOVANILE: IL SELVA DEI PINI VINCE 4-1 CON L’O.M.C. ROMA

0
99

Al fischio d’inizio del signor Albertini, partono in quarta i padroni di casa col filtrante di Zajza per Gaspari che, di prima intenzione, apre per Perri; il sette, sulla fascia, prova a ricambiargli il favore col traversone ma lo stesso Gaspari liscia la sfera. Ancora in gioco, s’invola in area Zajza che prova col mancino ma Pinna, in scivolata, salva la propria porta. Lo stesso Zajza, al 5’, carica il destro dalla distanza che Materlian trattiene in due tempi; lo stesso estremo difensore, al 16’, arpiona la sfera su tentativo di Carlino.

Gli ospiti cercano la reazione a metà tempo con Dell’Orefice che, servito da Martino, calibra il mancino da fuori area ma non inquadra la porta. Il Selva dei Pini, però, è incontenibile, e al 26’ ottiene un piazzato battuto da Lo Presti e indirizzato a Zajza che, al volo, sfiora di poco il palo. Pochi istanti dopo, è la volta del filtrante di Gaspari per Perri che s’invola in area prima di caricare il destro deviato d’istinto da Materlian; Mataloni anticipa Carlino ma la sfera arriva a Ricci che, però, sciupa una grande occasione mandandola nello spazio. La squadra di Stecca non demorde e si avvicina al vantaggio al 27’ col traversone di Perri per Gaspari che di testa sfiora la traversa.

Negli ultimi minuti, l’OMC si rende pericolosa con la punizione di D’Alessandro ma Spina è attento e respinge prontamente con i punti.

A fine tempo, rispondono i padroni di casa con la lunga gittata per Carlino che ha campo libero davanti a sé, in area, l’undici prova il diagonale ma fa la barba al palo.

Nella ripresa, i padroni di casa mostrano concretezza e al 4’ su traversone di Carlino, Fiascarelli di testa ravvicinato trafigge Martelian e sblocca il risultato. 

Il Selva dei Pini prova poi a chiudere i giochi all’8’, quando dal limite dell’area Carlino, con un cross teso, serve Gaspari che con la sua rovesciata fa esplodere tutta la tifoseria; un eurogol del numero nove pometino travolto dai propri compagni e che vale il 2-0.

L’undici di Stecca tiene ancora il pallino del gioco col cross al bacio, al 18’, di Zajza ancora per Carlino che supera Vinci prima d’entrare in area e concludere col suo destro ma, di un soffio, non centra lo specchio. La gioia del terzo gol, però, è solo rimandata al 26’, con Ciciatiello che ruba la sfera a Pinna e con una parabola arcuata la deposita alle spalle di Materlian; lo stesso numero diciassette, sfiora il bis al 31’ quando, servito da Fiascarelli, al volo non inquadra la porta.

Negli ultimi minuti, gli ospiti provano ad accorciare le distanze con Ianniccheri che, servito da Mataloni, lascia partire un destro da fuori area; Spina intuisce la traiettoria e prova ad intercettarla al volo ma la sfera termina comunque in rete, consentendo allo stesso Ianniccheri il gol della bandiera.

L’arbitro concede quattro minuti di recupero e, nel finale, Pirone palla al piede supera la difesa ospite, entra in area e lascia partire un destro, deviato leggermente da Mataloni; il pallone arriva a D’Alessandro che, però, non controlla e siglando così uno sfortunato autogol.

Finito il recupero, il signor Albertini chiude le ostilità. Per 4-1 il Selva dei Pini conquista la sua tredicesima vittoria in campionato; si porta a due lunghezze dal Pro Calcio Cecchina ma, per effetto della vittoria dell’Unipomezia Virtus sull’Atletico Acilia, rischia ancora il secondo posto, rendendo l’ultima gara quella che vale un’intera stagione.

L’Ottavo Municipio Roma, invece, chiude la stagione ufficiale al sesto posto a pari punti col Centro Calcio Rossonero che, però, deve ancora vedersela col Città di Nettuno; domenica prossima, l’undici di Cavallari si scontrerà con la squadra B del Pescatori Ostia, in un incontro che non varrà per la classifica ma solo per chiudere al meglio quest’annata.