VELLETRI, TRUFFE SOTTO FALSO NOME, ARRESTATO 41ENNE

Il più rilevante dei colpi messi a segno nel territorio veliterno, è quello compiuto quando, qualificandosi come titolare di un noto autosalone locale, ordinò ad una ditta due auto pulitori per piscina per un valore di circa 4.000 euro. Dopo qualche tempo, si presentò a ritirare la merce con un furgone rubato, con documenti falsificati e saldando quanto ordinato con degli assegni, risultati smarriti dai legittimi titolari. La stessa tecnica è stata usata anche per l’acquisto di caldaie sia a Roma che a Velletri. I poliziotti non escludono che molti altri commercianti possano essere caduti nella stessa trappola. Dopo accurate indagini lo stesso è stato rintracciato e assicurato alla giustizia.