CORI, GLI SBANDIERATORI LEONE RAMPANTE IN BULGARIA ALL’ INTERNATIONAL FOLKLORE FESTIVAL DI VELIKO TARNOVO

Un evento nazionale di fama mondiale, dall’atmosfera unica, una vera e propria festa con esplosione di ritmi e di colori, che punta a presentare il folclore e le tradizioni del mondo e a popolarizzare la musica e i balli tradizionali di tutte le regioni bulgare. È uno dei festival riconosciuti dal CIOFF (Consiglio Internazionale degli Organizzatori dei Festival di Folklore e delle Arti Tradizionali all’Unesco), l’unico di questi che si svolge in Bulgaria e perciò atteso con ansia come una ventata di freschezza durante le calde giornate estive. Lo status CIOFF, la perfetta organizzazione, il programma attraente e l’eco eccezionale la rendono una delle più autorevoli kermesse del suo genere in Europa orientale. Tra le innumerevoli iniziative collaterali, durante il festival si può frequentare la scuola di folklore per stranieri, che offre lezioni di danza folk bulgara e di strumenti musicali tipici della Bulgaria. La scuola di folklore organizza inoltre visite ai complessi etnografici ed ai luoghi culturali e storici nella regione. MRulli di tamburi e squilli di chiarine scandiranno i movimenti ritmati degli alfieri di Cori in costumi del XVI secolo, che con le loro insegne daranno sfoggio di quella scuola di sbandieramento corese unica in tutta Italia. Col sottofondo della Fanfarra Rinascimentale gli Sbandieratori Leone Rampante di Cori si esibiranno in coreografie di gruppo, coppie, singoli ad una, due e tre bandiere, che si inchinano, volteggiano, si intrecciano in perfetta sincronia e guizzanti balzano di mano in mano, con grazie e leggiadria.