ARDEA, TENTAVA DI SMALTIRE ABUSIVAMENTE DEI CALCINACCI, SORPRESO DALLE GUARDIE AMBIENTALI

Sul furgone erano presenti sacchi di calcinacci, guaine catramate, imballaggi, pannelli di cartongesso, materiale coibentante esausto, tubature e altri rifiuti. Le Guardie Ambientali, una volta accertato il contenuto, hanno proceduto a chiedere l’esibizione del formulario e l’iscrizione all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali, documenti necessari per essere autorizzati al trasporto di simili materiali. A seguito di questo controllo si sono rilevati la mancanza dei documenti stessi e nessuna iscrizione all’albo preposto. Le Guardie Ambientali hanno accertato, inoltre, che il veicolo viaggiava senza assicurazione. Sono quindi intervenuti in ausilio anche gli agenti della polizia locale di Ardea. Il veicolo è stato posto sotto sequestro e sono in corso gli accertamenti di rito per verificare le autorizzazioni dell’intera società nella gestione dei rifiuti.
“Il trasporto dei rifiuti speciali– hanno dichiarato le Guardie Ambientali – deve avvenire nel pieno rispetto delle regole previste dal Decreto legislativo 152/2006. Solo le società iscritte all’”Albo Nazionale Gestori Ambientali” e che detengono il formulario Fir possono eseguire il trasporto di rifiuti speciali propri o di terzi. L’assenza di queste documentazioni, che genera la totale incertezza delle modalità di smaltimento, porta quindi alla configurazione del reato di “gestione illecita di rifiuti” prevista dall’articolo 256 del D.lgs 152/2006″.