POMEZIA, CALCIO: INARRESTABILE INDOMITA, 5-1 SULLA VIS

Catapultati in un girone privo di squadre pometine, gli uomini di Aiello, dopo l’uscita di scena dalla Coppa Lazio nel triangolare con Campoverde e Sporting Calcio Vodice sono partiti col piede giusto in campionato, frutto di un lavoro lungimirante partito dalla breve parentesi in Seconda. Si presentano a questo match forti dei cinque successi consecutivi, e con il miglior attacco del girone grazie alle diciassette reti realizzate. Dall’altra parte, invece, la squadra allenata da Ruggiero composta prevalentemente da giovani leve. Il progetto, al momento, stenta per ora a decollare e affrontano la prima classificata dopo cinque sconfitte di fila; un’eventuale risultato utile darebbe la scossa necessaria per affrontare al meglio i prossimi impegni.
Al fischio d’inizio del signor Berardi, partono le ostilità e i padroni di casa mettono il piede sull’acceleratore, e lo fanno col calcio d’angolo battuto da Fedeli indirizzato a Lombardi; il numero tre pometino tenta il colpo di testa ma D’Angeli respinge d’istinto. Gli ospiti provano a rispondere al 6’ con Lugli; il sei biancoblu intercetta la sfera scagliata da Innocenzi e va di mancino ma la sua conclusione è troppo debole per impensierire Borrelli.
L’Indomita continua a carburare, tanto da sbloccare il risultato al 9’ con il cross al bacio di Innocenzi per Amici che, al volo, consegna la sfera a Mariani; davanti alla porta, il dieci con un colpo di testa porta in vantaggio i suoi. I pometini, sfioreranno il raddoppio poco dopo con Fedeli che, dalla bandierina, la indirizza per Amici e la sua sponda per Capriati ma Lugli lo anticipa e la spazza via.
La squadra di Ruggiero, al quarto d’ora, prova a reagire con la punizione dal limite di Anselmi che la indirizza sul secondo palo ma di un soffio non inquadra la porta.
A metà tempo, però, la squadra di casa trova il raddoppio, con filtrante di Fedeli per Mariani che in area prima controlla, poi supera in astuzia Pezza e con un rasoterra preciso firma la sua doppietta personale.
Sotto di due reti, la squadra ospite si rende pericolosa prima col destro dalla distanza di Maiorana, parato senza problemi da Borrelli. Poi, al 38’, con la rimessa laterale di Arciulo che la indirizza direttamente in area; sulla respinta di Lombardi, Lugli è il più lesto di tutti e da due passi accorcia le distanze. La Vis Aurelia ci crede, tanto che a fine frazione sfiora il pareggio con Arciulo; dopo aver superato Bilancini, il numero due bianco blu in area invece di concludere prova a servire Benvenuto ma Recine intuisce la traiettoria e allontana il pericolo.
Dopo l’intervallo, mister Aiello decide di schierare Bertini al posto di Capriati mentre coach Ruggiero mantiene l’undici iniziale. Il neoentrato, come tutta la squadra pometina, parte in quarta nella seconda frazione, col suo scarico per Fedeli al 50’; il numero nove la stoppa e ha il tempo per il calibrare il suo mancino ma per un soffio non inquadra la porta.
I padroni di casa vogliono chiudere la partita, tanto che al 55’ Mariani da centrocampo apre col contagiri per il lanciatissimo Amici; ricevuta la sfera, entra in area e con uno scavetto trafigge D’Angeli, firmando così il 3-1. L’Indomita si scatena, e al 60’ Fedeli dalla bandierina con un tiro-cross prova a depositarla in rete ma Girolami, respingendola col piede, gli nega la gioia del gol.
A metà tempo, però, Martini, sugli sviluppi di una triangolazione con Mariani, supera D’Angeli in area prima del suo pallonetto ma, sulla sfera, s’avventa Lombardi che, a porta sguarnita, firma di testa il 4-1.
Questa rete scatena le proteste di Bramucci verso il direttore di gara che si vede costretto ad espellerlo. Nonostante l’inferiorità numerica, gli ospiti continuano a fare la propria gara a testa alta, tanto da ottenere un penalty per un fallo di Bertini ai danni di Lugli. S’incarica della trasformazione Maiorana ma colpisce il palo, sprecando così una grande occasione.
Negli ultimi minuti, arriva la quinta rete per l’Indomita con l’apertura di Lombardi per Amici che macina metri palla al piede prima di scagliare in rete un destro a portiere battuto.
Il signor Berardi, dopo tre minuti di recupero, chiude le ostilità. L’Indomita Pomezia continua a primeggiare, grazie anche alla sesta vittoria consecutiva e, con questo risultato, si presenteranno a Primavalle. Nulla da fare, invece, per la Vis Aurelia che, tra sette giorni, dovrà ospitare il San Pio X, reduce dalla prima vittoria in campionato contro il Centro Giano