CORI, FESTA DELL’ALBERO DEDICATA A LOTTA CONTRO CAMBIAMENTI CLIMATICI

Oltre 200 studenti provenienti dalle scuole elementari e medie locali, accompagnati dagli attivisti del cigno verde, docenti ed amministratori, si sono radunati prima a Giulianello e poi a Cori, per lanciare il loro messaggio d’amore per la natura. Nei pressi della nuova scuola media di Giulianello, in località Vigne Corte, è stata piantata una quercia donata dalla Gioielleria Brusaporci, che dal 2012 rinnova questo legame con la città, donando alla comunità il suo 43° albero. A Cori valle invece, intorno a piazza Marchetti, è stato messo a dimora un leccio.
“Proteggi un albero, proteggi il futuro” è il motto di questa edizione, per ricordare che l’albero è un formidabile alleato per contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici. Un tema centrale in vista della Cop21 di Parigi in programma a fine mese, vertice in cui i grandi della Terra dovranno definire un nuovo accordo internazionale sul clima per la riduzione dei gas serra. I cittadini possono fare la loro parte attraverso uno stile di vita ecosostenibile, come piantumare un albero: un solo albero in un anno assorbe la CO2 emessa per ricaricare 2500 smartphone.
Il Circolo Legambiente “Cora Viridis” ha rivolto un invito a mobilitarsi per partecipare alla Marcia per il clima del 29 Novembre, organizzata a Roma dalla Coalizione Italiana Clima. Un appuntamento importante per far sentire la voce della società civile, perché i cambiamenti climatici riguardano tutti e sono un’emergenza da affrontare al più presto.