POMEZIA, CALCIO, LA JUNIORES ELITE SCONFITTA IN CASA DALLA CAPOLISTA VIGOR PERCONTI

0
52

Risponde il Pomezia con la percussione in orizzontale di Giulitti, il pallone finisce fra i piedi di Coduti che conclude alto. Inizia però il monologo Vigor: Onorati va in azione di sfondamento, riesce poi a mettere al centro per Igliozzi, che sbaglia, a tu per tu con il portiere, ostacolato da Sales. Al minuto 17 la punizione verso l’area di Castellini, grande stacco di Igliozzi e De Summa, con la punta delle dita, manda il pallone sulla traversa. Poco dopo è Angelelli a rendersi pericoloso, suo malgrado, con il disimpegno di testa a rischiare un clamoroso autogoal. Da quel lato, però, Barbarisi è un treno: il 7 sembra inarrestabile e guadagna il fondo, mette dentro poi un traversone che è solo da spizzare per Onorati, ma l’attaccante conclude debole di testa, mentre De Summa fa il resto con un grande intervento. Poco prima dell’intervallo arriva peròil vantaggio degli ospiti: il corner di Igliozzi è perfetto, lo stacco di Lisari monumentale, la Vigor trova quindi il meritato goal dell’1-0.
Il Pomezia nella ripresa si produce però in una reazione rabbiosa. Dopo un minuto la punizione messa dentro da Sales, palla respinta indietro dalla difesa che suggerisce a Coduti la staffilata con il sinistro; tiro imprendibile per Caprarelli, 1-1. Il Pomezia Selva dei Pini continua quasi in trance agonistica ad attaccare: ci prova prima Califano dalla distanza, poi ancora un ottimo piazzato battuto da Sales trova quasi Angelelli per il tap-in in scivolata. Si sveglia la Vigor però al 25’: cross di Mannarelli, Onorati di testa va a sorprendere il portiere ma il palo gli si pone davanti. Cambia tutto il match però dopo tre minuti, con il secondo giallo a Sales che lascia il Pomezia che in dieci. In queste condizioni, i padroni di casa subiscono, al minuto 37, la punizione perfetta di Igliozzi che riporta in vantaggio la squadra di Persia. Non succede molto altro ed al fischio finale la Vigor può festeggiare un’altra vittoria: non senza fatica, merito del Pomezia che ha dato seriamente filo da torcere.