APRILIA, AGGUATO INTIMIDATORIO A COLPI DI PISTOLA: DUE GLI ARRESTI

A quanto pare gli aggressori avevano esploso 9 colpi d’arma da fuoco contro la porta d’ingresso della casa del ragazzo, dileguandosi subito dopo a bordo di una Smart. In poco tempo i militari sono risaliti ai responsabili: si trattava di un meccanico incensurato di 48 anni, che in casa deteneva regolarmente una pistola marca Beretta calibro 7,65 con 41 cartucce, e un 39enne che aveva nascosto gli abiti usati per commettere il reato. Per i due, in manette per minaccia aggravata ed esplosioni d’arma da fuoco, sono stati disposti al momento i domiciliari.