APRILIA, SMALTIMENTO RIFIUTI SPECIALI: LA NOTA DI TERRA

Che ci sia in atto, poi, una strategia precisa per utilizzare a scopi propagandistici la vicenda, lo si capisce dal fatto che nessuno citi o vada a rileggersi gli atti prodotti dalla Regione Lazio. E’ quest’ultima, mi ripeto per l’ennesima volta, che ha la competenza in materia di autorizzazioni di impianti di rifiuti, laddove i Consigli Comunali sono chiamati limitatamente a ratificare decisioni già prese.
Le deliberazioni n. 71 e 71 del 2012 approvate dal Consiglio Comunale non sono altro che atti di recepimento di decisioni già assunte.