LAZIO, VIA AL 52ESIMO FESTIVAL PONTINO DI MUSICA

0
26

La JuniOrchestra è la prima orchestra di bambini e ragazzi creata nell’ambito delle fondazioni lirico-sinfoniche italiane e festeggia quest’anno il suoi primi dieci anni di attività raggiungendo l’importante traguardo di 350 strumentisti dai 5 ai 21 anni, che oggi la compongono.Gli ultimi appuntamenti del Festival saranno invece dedicati all’incontro fra musica e teatro. Sabato 30 luglio, alle ore 21, nel Castello Caetani di Sermoneta, sarà realizzato il progetto di teatro/musica curato dal regista cinematografico Gianfranco Pannone, che vedrà la musica di Petrassi dialogare con il dramma di Enzo Siciliano Morte di Galeazzo Ciano, un reading teatrale-musicale in prima assoluta, con la collaborazione di artisti del Teatro Due di Parma, la partecipazione dell’attore Francesco Siciliano e del Rest Ensemble.

Il Festival si chiuderà domenica 31 luglio all’Infermeria dell’Abbazia di Fossanova alle ore21. La serata si intitola Pensa alla Patria. Gioachino Rossini, musicista, fra Rivoluzione e Restaurazione e sull’impianto già sperimentato del reading Petrassi-Siciliano, Vittorio Emiliani, giornalista e saggista, e l’attore Lorenzo Lavia, figlio d’arte, leggeranno alcuni passi dall’epistolario del musicista pesarese, mentre un quartetto di giovani musicisti eseguirà estratti dalle Sonate a Quattro e dalle opere Mosé in Egitto e Tancredi.