CIVITAVECCHIA, CALCIO, LA CPC PARTE AL PICCOLO TROTTO

L’Eccellenza oramai prossima dovrà essere affrontata con attenzione visto il ruolo delicato da neo promossa, e con tutte le probabilità di gioco già studiate a tavolino o nella fattispecie con una casistica di rimanere impreparati prossima allo zero.
Presente l’entourage dirigenziale a bordo campo, che con trepidazione attende l’inizio di questa avventura calcistica dopo che in meno di un decennio si è giunti nell’elite del calcio regionale.
“Ho assistito a dei buoni allenamenti – Dichiara il Ds Patrizio Presutti – con un gruppo volenteroso e presente mentalmente, che indubbiamente sotto le mani del duo Castagnari-Di Luca e del loro staff potrà solo che fare bene. C’è voglia ed entusiasmo sia nel gruppo che nelle nostre menti, come già detto non ci poniamo limiti ma solo la voglia di far bene e raggiungere il prima possibile la salvezza. Obiettivo più che logico per quest’anno, sperando negli anni di alzare l’asticella con altre finalità. Abbiamo costruito all’infuori dei quattro trentenni, Gallinari Parla Boriello e Ponzio, una squadra giovane che negli anni potrà togliersi delle soddisfazioni. A parte gli under per gli altri stiamo parlando di classi 90 e 91 con lo stesso Bevilacqua che seppur sembri un veterano ha neanche 28 anni. Se tutto andrà come ci auspichiamo ci sarà da divertirci da qui in avanti”.
“I nuovi arrivati si sono subito integrati – dichiara Andrea Elisei, jolly dell’attacco portuale – , ottimi elementi che hanno da subito dato una buona impressione al gruppo. Credo che saranno loro a fare la differenza in questa annata, presenza fondamentale visto che saranno in quattro gli under da impiegare nelle partite ufficiali. Il Mister è partito leggero con le sedute visto che siamo in anticipo rispetto al via del campionato, ma dalla prossima settimana si comincerà a fare sul serio col suo ritmo martellante. Per questa stagione dipenderà tutto da noi, dobbiamo salvarci ma l’importante sarà partire da subito bene e con la giusta mentalità. Non sarà facile come l’anno passato dove vincevamo in lungo e largo, bisognerà soffrire ad ogni gara con tanto sacrificio da parte di tutti a partire dal portiere fino all’ultimo che verrà impiegato”.