TERREMOTO, IL BILANCIO A DUE GIORNI DALLA TRAGEDIA CHE HA COLPITO IL CENTRO ITALIA

In una conferenza stampa, Titti Postiglione, responsabile della Protezione civile, ha fatto il punto sulla situazione. Gli ospedali di Lazio, Marche ed Umbria hanno accolto 387 feriti e sono 2100 le persone che sono state assistite nei comuni coinvolti dal terremoto. Nella tragedia, tuttavia, le 238 persone estratte dalle macerie dai soccorritori, rappresentano un piccolo barlume di speranza e l’instancabile operato di Vigili del Fuoco, che hanno salvato 215 persone, e del Soccorso Alpino che ne ha salvate 23, senza dimenticare l’impegno della protezione civile e di quanti hanno immediatamente collaborato alle operazioni di soccorso.
Nella giornata di domani, nel duomo di Ascoli Piceno, avranno luogo i funerali delle vittime, alla presenza delle istituzioni, rappresentate in primo luogo dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.
Il Governo italiano ha inoltre stanziato 50 milioni di euro per far fronte all’emergenza e per aiutare la ricostruzione.