REGIONE, CALCIO, ZENA LODENO, PRIMO SIGILLO: TRIS SUL REAL TORRES

La gara, arbitrata dal signor Pierfrancesco Bauco della sezione di Frosinone, permette ai padroni di casa di mettere in luce il proprio numero dieci, Cocco, che al 35’ sblocca il risultato, depositando la sfera alle spalle di Smeraldi. Forti del vantaggio, i rossoblù trovano ogni momento per attaccare, ad esempio con Aiuti che, superato in astuzia Migliorini, entra in area provando il traversone ma l’estremo difensore ospite, con i pugni, respinge prontamente.
Poco dopo, il direttore di gara sente un’espressione blasfema dal numero sei giallorosso Gregoletto che, per questo motivo, si becca il rosso, lasciando i suoi con un uomo in meno.
Con la superiorità numerica a proprio appannaggio, lo Zena prova ad approfittarne con l’angolo di Notari per Cocco. Il dieci prima controlla, poi scaglia il suo destro sul secondo palo; la sfera termina in rete e l’attaccante esulta per la sua doppietta personale.
I padroni di casa sono su di giri e continuano a pressare dapprima con l’assist di Aiuti per Cocco che, davanti alla porta, sbaglia clamorosamente, mandando la sfera fuori; poi col piazzato di Farouk ma il suo rasoterra non impensierisce Smeraldi.
BOTTA E RISPOSTA. Il Torres tenta la reazione al 68’ con la punizione dal limite di Testoni. Sidqi respinge coi pugni e la sfera arriva dalle parti di Parisi che controlla e da via a un duello con Santoro al limite dell’area; il difensore lo marca bene così opta per il traversone per Lucci ma l’estremo difensore rossoblù arpiona senza problemi. I padroni di casa rispondono con lo scarico di Silenzi per Cocco che tenta dalla lunga distanza, ma Smeraldi al volo la devia in angolo.
Gli ospiti ottengono un piazzato, battuto dallo stesso Reale che punta direttamente alla porta ma Sidqi è attento e spazza via la sfera.
La gara cresce d’emozione e lo Zena cerca la terza rete prima col rapido scambio tra Farouk e Aiuti che tenta col destro; sul doppio rimpallo, Farouk recupera la sfera prova a servire Delfi che però sbaglia i tempi e, di un soffio, non insacca. Poi è la volta di Pedana e del suo cross al bacio per Delfi; il nove, dopo averla stoppata, si coordina per il mancino ma Smeraldi salva la propria porta e Lucci allontana del tutto il pericolo.
GRAN FINALE. All’82’, il Real Torres ha l’occasione per accorciare le distanze, con un calcio di rigore ottenuto per un contatto in area tra Santoro e Ciucci. Testoni s’incarica della battuta ma Sidqi intuisce la traiettoria e, tuffandosi alla propria sinistra, gli nega la gioia del gol. Nei minuti finali, i padroni di casa continuano a pressare prima con Aiuti, che entra in area superando Coletti e tenta col suo destro ma la sfera, impattando su Smeraldi, termina fuori, consentendo ai padroni di casa il calcio d’angolo; dalla bandierina, Notari la indirizza dalle parti di Pedana che di testa, e a portiere battuto, sigla il gol del 3-0.
Dopo tre minuti di recupero, il direttore di gara chiude le ostilità, e lo Zena Lodeno può festeggiare i primi tre punti ottenuti tra le proprie mura; con questo successo si presentà, nel prossimo turno, in casa del Roma Est Calcio. Nulla da fare, invece, per il Real Torres, che subisce la seconda sconfitta consecutiva; per rifarsi, dovrà dare il meglio nella sfida contro il Certosa.