POMEZIA, CALCIO A 5, PRIMO SUCCESSO PER IL PENTA: 2-0 SULLA VIRTUS OSTIA

STARTING FIVE. La formazione di Magi inizia questa sfida con Casagrande tra i pali, assieme a Ingenito, Pucino, Valenza e l’uomo che ha permesso ai pometini di conquistare il primo punto stagionale, Galasso. Dall’altra parte, invece, coach Zanini, privo dello squalificato Atzeni, schiera Colajori in porta, coadiuvato da Parrini, Santini, Dell’Oste e Sau; quest’ultimo ha siglato, assieme a Delfini, i quattro gol totali messi a segno dalla formazione lidense nei precedenti incontri.
PRIMO TEMPO. Dopo le prime fasi di studio, gli ospiti si rendono pericolosi col filtrante di Parrini per Santini che, dopo aver superato Pucino, calibra il destro ma Casagrande respinge d’istino. Il Penta risponde prima con Valenza che, dalla distanza, con un tiro poderoso colpisce il palo. Poi al dodicesimo minuto con l’apertura di Maccarinelli per Galasso; il sei pometino controlla la sfera prima prima del suo destro che, però, termina fuori di un soffio. A metà tempo continua il forcing dei pometini: Maccarinelli consegna la sfera a Cardillo che controlla, si gira e conclude ma Colajori, buttandosi alla propria sinistra, salva la propria porta.
La Virtus Ostia prova a reagire, approfittando di una scivolata di Galasso, col contropiede di Dell’Oste che la indirizza a Delfini. Il cinque calibra il destro respinto da Casagrande; la sfera colpisce Cardillo e ritorna all’estremo difensore pometino che la tocca con la mano. Il direttore di gara applica il regolamento, e assegna il calcio di punizione agli ospiti; s’incarica della battuta Parrini ma la sua conclusione impatta ancora una volta su Casagrande.
Lo stesso Parrini, al ventesimo, dopo aver ricevuto la sfera da Dell’Oste, ci prova dalla distanza, ma il suo destro viene deviato con le mani dall’estremo difensore pometino. Poco dopo, il Penta ci prova con l’assist di Tarantino per Silvetti che, di prima intenzione, manda la sfera ben oltre la traversa. Il gol però è nell’aria, e a fine tempo Pavan calibra il destro; Parrini la intercetta ma non controlla, e sulla sfera s’avventa Pucino che, con un rasoterra, trafigge l’estremo difensore lidense, sbloccando così il risultato.
SECONDO TEMPO. Forti del vantaggio, il Penta nella ripresa prova a chiudere i giochi sin dalle prime battute con l’apertura di Pucino per Pavan che, al volo, costringe Colajori agli straordinari. La Virtus Ostia cerca il pareggio prima col siluro di Lombardo, che però termina fuori di un soffio. Poi, al nono minuto, con il rapido scambio tra lo stesso Lombardo e Sau; il numero dieci recupera la sfera ma la scaglia addosso a Casagrande.
I padroni di casa rispondono prima col piazzato di Maccarinelli per Valenza ma Colajori in estirada gli nega la gioia del gol. Poi al ventesimo, col rasoterra di Sportoletti ma la sfera termina di poco a lato. Non demordono i pometini, e continuano a pressare col filtrante di Maccarinelli per Tarantino che, marcato da Parrini, tenta comunque la conclusione; la sfera arriva a Di Pierno e a Falcetti, che però non controllano e Sportoletti ha l’opportunità di chiudere la gara ma, davanti al portiere, svirgola. Al ventiseiesimo, il numero tre pometino subisce il contatto in area, marcato da Dell’Oste e Parrini. Il signor Ricter assegna il penalty ai padroni di casa e lo stesso Sportoletti, con freddezza, trafigge l’estremo difensore lidense, firmando così il 2-0.
THE END. Dopo due di recupero, si chiudono le ostilità. Il Penta Pomezia può così festeggiare il primo successo stagionale. Nella prossima settimana, per i pometini, ci sarà l’andata della Coppa Lazio contro il Real Terracina, e in campionato la sfida contro gli Eagles Aprilia.
Nulla da fare, invece, per la squadra allenata da mister Zanini, che subisce il quinto ko consecutivo e rimane fanalino di coda. Anche per la Virtus Ostia ci sarà il doppio impegno, con la sfida in Coppa contro lo Sport Country Club e, in campionato, il match contro la CCCP.