LATINA, TERREMOTO APPALTI: TRA I 15 ARRESTATI POLITICI E DIRIGENTI

0
65

Secondo le indagini, condotte in maniera silente dai Carabinieri a partire dal 2013, sarebbero emerse irregolarità nella gestione della cosa pubblica da parte delle persone coinvolte. Attraverso intercettazioni e analisi puntuali di una vasta mole documentale sono emersi diversi reati contestati a vario titolo, dall’associazione a delinquere alla turbativa d’asta dalla truffa aggravata ai danni dello stato al falso ideologico. Gli accertamenti da parte della Procura della Repubblica hanno riguardato il periodo di tempo compreso tra il 2009 e il 2015 e vicende relative al comparto urbanistico e a lavori negli impianti sportivi, tra questi l’affidamento in concessione della piscina comunale. Quello emerso dalle indagini è stato definito un vero e proprio sistema di illegalità frutto di connivenze fra pubblici ufficiali, imprenditori e professionisti.