POMEZIA, CALCIO A 5: SPETTACOLARE 2-2 TRA FORTITUDO E NORDOVEST

La Fortitudo domina in questa fase: straordinario De Simoni che parte in break ed è irresistibile: piroetta e supera due avversari, galoppa verso il fondo, la serve arretrata per Montagna, ma il tap in fallisce. Grande trama e ancora lui un minuto dopo si ripete con la stessa azione: progressione e gran tunnel su Benitez, poi prosegue e fornisce una palla splendida per Ryo Anada che la spreca e si dispera. Mani sul volto per lui. Ma c’è un De Simoni scatenato: guizzo ancora imprendibile subito dopo, carica il piede e spara, ed è incrocio dei pali. Altro legno, ma è una super Fortitudo: Raubo riconquista palla e traccia un prezioso assist sulla riga; non ci arriva De Simoni, ancora lui, di un soffio. Ma nel momento clou, arriva la svolta: Daniel Diaz alza la testa, nel corridoio vede Gonzalez e lo serve e lui è letale. Antonio Gonzalez Guerrero non perdona, e firma l’1-0 per la Nordovest. Cinico il club ospite, che festeggia con elettricità, ma dopo 5 minuti, la replica. Montagna chiama l’uno-due carica e infila un diamante scintillante sotto al sette: 1-1, rete pazzesca del neo acquisto, Maicol Montagna, prodezza chic e abbracci.
Reazione Nordovest con Gonzalez che va di scavetto poco dopo, ma allarga troppo. Prima del gong invece ci prova Proja, ma strozza il tiro. In avvio ripresa però, la Fortitudo è veemente: in surplace la stella Montagna punta e si accentra, conta i passi, carica il destro e la incastra all’angolino. Imparabile, bellissimo secondo gol del sette, ed è 2-1, sorpasso Fortitudo.
Reagisce ancora la Nordovest col piazzato di Perez: Di Matteo chiude ma la sfida si ripete un attimo dopo e arriva una fantastica parata del portiere. Dall’altra parte assist volante di Montagna per Proja e paratissima anche da questo versante: sulla respinta Proja tenta la rovesciata ma è out e anche gioco pericoloso. Daniel Diaz sale in cattedra dal fronte centrale e prova di potenza: in due tempi Di Matteo controlla. Ancora emozioni: grande chance in ripartenza quando Montagna va col colpo sotto: salvataggio fondamentale. E poi tentativo alla dinamite di Bernardini, che occasione. È un match bellissimo: Manuelito Bernal Villar va potentissimo e colpisce la traversa. La più nitida palla gol è per Montagna che scappa in solitaria davanti al portiere, dribbla ma poi perde il passo è spreca. E quando tutto sembra finito, a tre secondi dall’epilogo, filtrante su Benitez scivolata e palla in rete. Incredibile, 2-2, a un niente dal gong, la Nordovest pareggia e esulta Oscar, per un gol a Oscar pesantissimo mentre si dispera imbufalito Esposito. Non si dà pace il coach per questa ingenuità, perché non c’è più tempo, finisce così, 2-2. Esposito non può pensarci ma resta la bellezza di un super match tra due grandi club protagonisti assoluti del futsal.