REGIONE, CALCIO, CERTOSA, DIALUCE RIACCENDE I SUOI: 3-2 SUL BELLEGRA

Gli ospiti provano a raddoppiare poco dopo con Titocci e il suo destro insidioso che termina fuori di un soffio. Rispondono i padroni di casa prima col filtrante di Guglielmo per Colagrossi che conclude ma l’arbitro ferma tutto per offside. Al 27’, poi, Ranalli ci prova da fuori area, mandando la sfera ben oltre la traversa. I neroverdi vogliono il pari e alla mezzora, su punizione, Palombi punta direttamente alla porta; Sancamillo respinge ma Colagrossi, da due passi, firma l’uno a uno.
A fine tempo, il Bellegra ci prova col traversone di Spoletini; su una deviazione di Guglielmo, la sfera arriva a Carpentieri che dalla distanza non centra lo specchio.
Con il risultato ancora un bilico, nella seconda frazione gli ospiti partono in quarta col filtrante di De Santis per Carpentieri che controlla e poi si coordina per il suo mancino, con cui costringe Amato a parare in tuffo. Il Certosa torna alla carica e lo fa prima col traversone di Ranalli respinto da Sancamillo; poi al 59, col rapido scambio tra Ranalli e De Luca che apre per Pacelli, Marocchini in scivolata salva la propria porta.Gli uomini di Russo non mollano la presa e Ranalli, da fuori area, costringe Sancamillo a parare in due tempi; ma al 69’ Conti apre per Pacelli che si coordina e con un destro porta in vantaggio i suoi.
Due a uno per il Certosa ma gli ospiti tentano la reazione con un azione corale, con Saulini che per un soffio non inquadra la porta. All’82’, è la volta del traversone di Saulini, deviato da Amato, che arriva a Marocchini; il due, per un contatto con Dialuce, ottiene il penalty tra le proteste dei padroni di casa. Dagli undici metri Pascucci, con freddezza, spiazza Amato.
Due a due, e la gara, negli ultimi minuti, s’accende del tutto. Il Bellegra ci prova con la lunga gittata di De Santis per Spoletini che, in area, controlla e si coordina per il suo mancino ma sciupa una grande occasione. Gli ospiti, poi, per un fallo di Marocchini su Coico, si ritrova in inferiorità numerica per la seconda ammonizione del numero due.
In pieno recupero, per il Certosa arriva una grande opportunità: su punizione battuta da Ranalli, la sfera arriva a Dialuce che da due passi firma il gol della vittoria. 3-2 e dopo sei minuti di recupero si chiudono le ostilità. Terza vittoria consecutiva per gli uomini di mister Russo. Nulla da fare per il Bellegra, che esce da questo big match a testa alta.