GOVERNO CIVICO: “NON SI CAPISCE DOVE IL PD DI UNIDEM E DI MARINI JR. VOGLIA ANDARE A PARARE”

A cosa si riferisce quando scrive, nei suoi comunicati stampa, sempre più roboantie autoincensanti, quando parla di “operazioni speculative ai limiti della legalità”? Ce lo chiediamo e se lo chiederanno sicuramente anche i cittadini, in un momento in cui gli elettori credono sempre meno alle chiacchiere dei politici, e sono invece sempre più attenti ai fatti concreti. A noi di Governo Civico, che insieme alle altre forze della coalizione ESSERCI siamo stati per cinque anni all’interno di questa Amministrazione, quello di Juri Marini ci sembra un po’ il tentativo di mettere una pezza, dopo aver ridotto, tra lotte intestine e colpi di mano, il PD di Cerveteri targato UNIDEM ai minimi termini. Si riferisce all’amministrazione comunale parlando di “pericoloso populismo” ma a noi, l’unico populismo, sembra proprio quello di Juri Marini e della corrente che oggi guida il PD di Cerveteri, UNIDEM, che riunisce i vari Maurizio Falconi, il Consigliere comunale Aldo De Angelis, l’ex C o n s i g l i e r e Vittoria Marini, tutti personaggi politici che hanno dimostrato in questi anni di brillare in populismo e demagogia. Se ne sono sicuramente accorti anche i cittadini, che dopo centinaia di comunicati stampa e sterili polemiche fatte in Aula Consiliare, non hanno ancora visto avanzare da questi personaggi una proposta concreta per Cerveteri. D’altro canto, è dal giorno dopo il voto del 2012 che non hanno mai abbandonato la campagna elettorale. E, c’è da dire, che pensavamo le avessero tentate già tutte. Dalle iniziative fatte insieme a Forza Nuova, alle grandi manifestazioni annunciate poi risolte in un nulla di fatto, alle raccolte di firme fini a sé stesse e buone solo per fare disinformazione, o alla coppia di fatto De Angelis-Orsomando, il cui unico risultato è stato quello di impedire ai cittadini di seguire lo streaming del Consiglio Comunale, non si riesce a capire dove il PD di UNI- DEM e di Juri Marini voglia andare a parare. Scrivono di contraddistinguersi dall’Amministrazione di cui facciamo parte “per la coerenza del progetto, la serietà dell’offerta politica, la credibilità dell’alterati-va di governo” ma, guardando i fatti, ci sembra che questi valori e questi principi siano proprio quelli che hanno caratterizzato gli ultimi cinque anni. Quale alternativa offre realmente il PD di UNIDEM e di Juri Marini (o il PD di Marini Jr.)? A noi sembra di vedere un film già visto. Per troppi anni”