CIVITAVECCHIA, SBLOCCATA L’ISTRUTTORIA PER IL PRESTITO BEI DA 200 MILIONI

“Si tratta di un risultato importante – commenta il presidente di Majo – che ci consente di riprendere ed aggiornare un’istruttoria sospesa da tempo, il cui buon esito consentirebbe di ottenere un finanziamento necessario per realizzare opere di primaria importanza previste nei piani regolatori portuali del Network laziale”. La procedura è stata seguita direttamente dal Presidente dell’AdSP Francesco Maria di Majo che ha avuto diverse interlocuzioni a Bruxelles, nonché con la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Ministero dell’Ambiente, al fine di una rapida conclusione della stessa. Lo sviluppo portuale di Civitavecchia, quindi, rispetta la direttiva Habitat, come appurato dalla Commissione UE al termine di una approfondita verifica sulla base delle soluzioni proposte dall’AdSP, di concerto con il Ministero dell’Ambiente, la Regione Lazio e l’ISPRA, atte a superare tutte le criticità di carattere ambientale sollevate dalla Commissione.