NETTUNO: DEGRADO EX DISTILLERIA, LA POLIZIA LOCALE INTIMA LA BONIFICA

Non solo lo stato di indecoroso abbandono (a due passi dal Cara di Tre Cancelli) legato alla presenza di ruggine e decadimento, consente probabilmente anche a qualcuno di accamparsi all’interno. Infatti l’edificio centrale, che non è in sicurezza, ha i vetri infranti e gli accessi aperti. Non solo. Qualche incivile ha anche buttato scarti di cantiere e rifiuti vari, creando una sorta di discarica. La Polizia locale, alla luce dei fatti, ha rintracciato i titolari dello stabile, intimando loro la bonifica e la messa in sicurezza. Un provvedimento contro il quale i titolari possono fare ricorso, ma in casi estremi può essere il comune ad intervenire e poi rivalersi sui titolari, fino ad arrivare all’acquisizione dell’area che, lo ricordiamo, secondo la legge, deve essere mantenuta nel decoro e pulita mentre oggi è un ricettacolo di rifiuti e animali. Continueranno nei prossimi giorni e per tutta l’estate i controlli della Polizia locale attivissima per prevenire e contrastare i reati ambientali a qualunque livello. Solo ieri è stato trovato uno scarico abusivo al fosso dei Tinozzi di notevoli dimensioni mentre sono stati contattati i proprietari dell’area boschiva di via dell’Armellino per la bonifica di un’area.