Civitavecchia, legge elettorale, si cambia circoscrizione

Civitavecchia – È in corso in queste ore la discussione  presso la Camera dei Deputati sulla nuova legge elettorale; e sarebbe in atto un tentativo di modifica abbastanza clamoroso.
Il collegio di “Civitavecchia”, infatti, che comprende altri grandi Comuni del litorale romano come Ladispoli, Cerveteri, Bracciano, Anguillara, lascerebbe la circoscrizione Lazio 1 (Roma e Provincia) per approdare alla circoscrizione Lazio 2, assieme ad altri comuni viterbesi ed alle Province di Latina, Frosinone e Rieti.
Il collegio rimarrebbe quello del Senato del Mattarellum (fino a Tarquinia) ma, per la ripartizione dei seggi e per il listino proporzionale (6 nomi), gli abitanti del comprensorio se la dovranno vedere con i cittadini ciociari,pontini e sabini, e conseguentemente con candidati provenienti da un territorio assai ampio che va da Minturno, a Cassino, a Fara Sabina.
Al di là delle tecnicalità, il dato politico è molto chiaro. Il tanto blasonato porto di Roma, polo strategico e logistico di Roma Nord, punto cardine dell’Area Metropolitana (con quello che ne consegue in termini di decisioni e scelte subite e calate dall’alto) lascia formalmente, almeno per la circoscrizione proporzionale, la Capitale d’Italia per aggiungersi alle piccole Province laziali,che eleggeranno in totale 20 rappresentanti.
Va segnalato che “Civitavecchia” è l’unico collegio della Provincia di Roma ad essere stato separato dalla Capitale ed a finire nell’altra ripartizione. “Guidonia”,”Velletri” e “Marino” rimangono nella circoscrizione della Capitale. (Seapress)