Acqua: la situazione precipita

0
69

Civitavecchia – La situazione peggiora e precipita a Civitavecchia. L’acqua scompare, i rubinetti restano a secco e la gente è davvero esasperata. La giornata di oggi è da bollino rosso. Lo si è capito dai commenti e dai messaggi sulla pagina Facebook “Emergenza acqua” e dalle segnalazioni giunte in redazione. I problemi sono stati confermati dall’amministrazione comunale. Ma ai cittadini non basta. Vogliono soluzioni; le criticità le conoscono bene, ci fanno i conti quotidianamente.
“La giornata di oggi si è presentata particolarmente difficile a causa della drastica riduzione della portata in ingresso da parte di Acea – ha commentato l’assessore Alessandro Ceccarelli – come a Roma, in tutte le città del litorale ma anche nelle zone collinari, i problemi sul lago di Bracciano e alle altre fonti di adduzione di Acea, stanno creando enormi disagi a mezzo Lazio. Da parte nostra la riparazione di Oriolo é terminata e già dalla giornata di ieri stanno immettendo acqua nella tubazione. L’operazione va fatta con accortezza per evitare rotture. Oggi pomeriggio cominciano i lavori sulla condotta del serbatoio di San Gordiano. Sono in corso alcune regolazioni sulla rete e anche la perdita sulla condotta del Medio Tirreno è stata individuata e a breve verrà riparata.
Nel pomeriggio sarà in città anche un’altra autobotte per cercare di aiutare tutti i cittadini in difficoltà. Nelle prossime ore – ha concluso – avvieremo delle operazioni di razionamento dell’acqua che verranno comunicate il prima possibile alla cittadinanza”.
Via Puglie, via Lepanto, piazzale Torraca, via Santa Barbara, viale Baccelli, via Bramante, via don Minzoni, San Gordiano: sono solo alcune delle zone disagiate, con un filo d’acqua nella migliore delle ipotesi o rubinetti completamente a secco. Non è esclusa una mobilitazione dei cittadini, arrivati ormai al limite.
(Seapress) 13/06/2017