Ladispoli, Acea riduce la portata idrica: disagi in diversi quartieri

Ladispoli – È crisi idrica anche a Ladispoli con la diminuzione, da 30 a 20 litri al secondo, della fornitura idrica all’acquedotto comunale. L’abbassamento ha diminuito la pressione generando problemi di fornitura in alcune zone della città, problemi che dovrebbero essere risolti durante la notte, quando il serbatoio tornerà a riempirsi. Intanto il sindaco Crescenzo Paliotta ha invitato la cittadinanza ad un uso razionale dell’acqua e ad evitare qualsiasi tipo di spreco. In tal senso il primo cittadino ha anche firmato un’apposita ordinanza che sarà in vigore fino al 30 settembre e che contiene indicazioni sull’utilizzo dell’acqua potabile. L’uso dell’acqua potabile derivata dai pubblici acquedotti sarà consentita solo dalle 23 all’una del giorno successivo per :
irrigazione e annaffiatura di orti, giardini, prati, vasi e altre superfici a verde;
riempimento di piscine, fontane e vasche;
lavaggio di corti e piazzali;
lavaggio di veicoli (eccetto impianti autorizzati);
In caso di violazione delle disposizioni contenute nell’ ordinanza i trasgressori saranno puniti con una sanzione pecuniaria da € 25,00 a € 500,00, ai sensi dell’art. 7-bis del D.Lgs. n. 267/2000.
13/06/2017