Ladispoli, la ricetta di Grando:

Ladispoli – “La nostra costa, le nostre spiagge, il nostro mare sono stati completamente abbandonati da questa amministrazione la quale ha concepito lo sviluppo locale solo attraverso piani integrati che, come il caso di piazza Grande, devastano la storia della nostra città sempre a favore dei soliti noti”.
Ne è convinto il candidato sindaco del centrodestra Alessandro Grando, che illustra la propria ricetta. “Credo, invece, che il cambiamento per Ladispoli passi anche dalla capacità della futura amministrazione di intervenire concretamente sulle tante complessità che hanno portato questa importantissima parte di territorio, e le attività imprenditoriali ad esso connesse, in un vero e proprio stato emergenziale – ha spiegato – proprio per questo motivo ritengo che per un vero rilancio del settore, in perfetta sintonia con il nostro programma ed in caso di mia affermazione, sia necessaria l’istituzione di uno specifico assessorato alla costa ed al demanio marittimo. Assessorato cui sarà affidato il complesso compito di traghettare la nostra città verso una realtà in cui le parole come turismo, servizi, sviluppo sostenibile, diportismo, lotta all’erosione divengano di uso comune piuttosto che spot da campagna elettorale. Per questo fondamentale compito ho scelto l’avvocato. Pierpaolo Perretta, stimato professionista locale che da tanti anni si occupa di Demanio Marittimo, al quale ho chiesto la disponibilità in tal senso”.
“Non posso che essere onorato di questo grande attestato di stima – ha commentato l’avvocato Perretta – nonché della grande opportunità offertami da Alessandro Grando qualora divenisse Sindaco. Sarò lieto di mettere a disposizione della città la mia passione, competenza e proverbiale tenacia”.

17 / 06 / 17