L’ITINERARIO TURISTICO DEI CINQUE CIMITERI

0
37

Dalla lista civica Cuori Cerveterani riceviamo e pubblichiamo: “Cerveteri, in virtù di un urgenza ed emergenza il Consiglio comunale nell’assise prevista per lunedì 20 marzo alle ore 10 pronto a varare l’edificazione del quinto cimitero sul territorio comunale. L’assise secondo voci di piazza è già interessante ancor prima dell’adunata per il dibattito che si sta creando tra i cittadini presso i bar e luoghi di ritrovo, salvo ripensamenti dell’ultimo minuto, infatti, come già detto, in virtù di un urgenza ed emergenza l’amministrazione del Sindaco Pascucci dovrebbe “finalmente” partorire qualcosa. Vedremo chi deciderà cosa. ma sopratutto quali proposte alternative formulerà la minoranza che ci auguriamo chiederà di dibattere e discutere in merito ad eventuali documenti di diniego da parte degli Enti interessati che hanno precluso a questa amministrazione comunale la strada per l’avvio degli ampliamenti dei cimiteri esistenti. La necessità di di realizzare nuovi loculi nei cimiteri di Cerveteri risale a circa dieci anni fa. A Cerveteri ci sono quattro cimiteri: Cimitero di Via Rosati detto cimitero vecchio, Cimitero di Via Dei Vignali detto Cimitero nuovo, il Cimitero della frazione di Ceri e il Cimitero della frazione del Sasso. Con l’edificazione di un altro cimitero il comune di Cerveteri esclusi i comuni dove insistono cimiteri monumentali e di guerra, potrebbe risultare l’unico comune in Europa e forse al mondo con cinque cimiteri e meno di cinquantamila abitanti. Tenendo conto che già allo stato attuale alcune famiglie hanno defunti sparsi in più cimiteri in ambito comunale, Luigino Bucchi portavoce della lista civica “Cuori Cerveterani” della coalizione Patto civico per Margherita Tassitano sindaco, ci dice: – qualora ci dovesse essere il varo del quinto cimitero proponiamo ironicamente anche l’istituzione di un “itinerario turistico attrezzato dei cimiteri” di modo che per la povera vecchietta che da un punto all’altro del territorio deve fare circa quaranta chilometri, il tutto potrà risultare più gradevole e divertente”