PRIMA PRESENZA IN AULA PER LA CONSIGLIERA AGGIUNTA E PRESIDENTE DELLA CONSULTA DEI CITTADINI MIGRANTI, NAWALL EL MANDILI

Ieri mattina si è svolto un importante consiglio comunale a Cerveteri. Molto ricco l’ordine del giorno che, oltre a mozioni, interrogazioni ed interpellanze, prevede l’approvazione delle aliquote di IMU e TASI, l’affidamento in concessione del servizio di Tesoreria comunale dal 2017 al 2022, la riapprovazione del quadro economico del progetto del cimitero civico, nonché le controdeduzioni alle osservazioni presentate sul programma integrato di intervento di Pian del Candeliere. Alcuni cittadini sono tornati a protestare contro il silenzio del Sindaco Pascucci in merito al mancato rispetto del regolamento per l’istallazione di antenne di telefonia attualmente vigente nel comune di Cerveteri. Come si legge dai cartelli dei cittadini sarebbero 124 i giorni di attesa per le richieste effettuate. Sempre nell’assise di ieri mattina è da registrare la prima presenza in Consiglio e anche il primo intervento della Consigliera Comunale aggiunta, nonché Presidente della Consulta dei Cittadini Migranti del Comune di Cerveteri, Nawall El Mandili. Questo il suo intervento: “Buongiorno a tutti, scusate l’emozione. E’ un onore essere fra di voi oggi, non ci avrei mai pensato. Voglio ringraziare a nome di tutti gli stranieri abitanti a Cerveteri. Voi siete figli di Cerveteri, ma adottateci, come si dice. Noi vi vogliamo bene, faremo del nostro meglio per non deludere le persone che hanno creduto in noi e faremo cambiare idea alla gente che ancora non ci conosce. Saremo un esempio di grande civiltà. Aiutateci perché stiamo imparando e vogliamo essere un esempio mondiale di convivenza e di pace. Perché la differenza qualche volta fa la forza. Grazie a tutti e scusate l’emozione.” Travaglia: “Contrario all’ammissione nel PD di Aldo De Angelis” Sul fronte politico da notare che, sempre durante il consiglio comunale, il consigliere e capogruppo del Partito Democratico Carmelo Travaglia ha ribadito la decisione contraria del gruppo PD all’ammissione al suo interno del consigliere Aldo De Angelis: “Ancora oggi il consigliere Aldo De Angelis ricopre la carica di capogruppo del gruppo misto – ha osservato Travaglia – tant’è che il 2 marzo fa la richiesta e il 4 marzo va a rappresentare il gruppo misto all’interno della Conferenza dei Capigruppo. Questa per noi è una grossa incoerenza che non possiamo accettare, dovuta al fatto che in questi quindici mesi, dalla prima alla seconda richiesta, non è che il consigliere De Angelis abbia smesso di fare il consigliere. Ha continuato a fare la sua attività, mai avvicinandosi al Partito Democratico, ma sempre con un’altra forza politica che è alternativa al Partito Democratico come Forza Italia. Noi questa cosa non la possiamo accettare. Il gruppo consiliare del Pd si è riunito e rifiuta l’iscrizione al gruppo del consigliere Aldo De Angelis. Non entriamo in merito al fatto se è o non è tesserato. E’ un problema che non riguarda il gruppo, ma il partito. Per quanto ci riguarda il consigliere De Angelis non fa parte del gruppo del PD e la invito, Presidente, a tener conto di queste dichiarazioni e a non accettare interventi a nome del PD all’interno di questo consiglio comunale”.