Tor Bella Monaca, rintracciato l’autore del ferimento di un 30enne: per lui l’accusa di tentato omicidio

Roma – Rintracciato dai Carabinieri di Tor Bella Monaca l’autore del ferimento del 30enne romano, avvenuto nella notte tra l’11 e il 12 agosto scorsi, di fronte ad un bar di via Paolo Ferdinando Quaglia. Il responsabile è un 23enne egiziano, nella Capitale senza fissa dimora e già conosciuto alle forze dell’ordine, che è stato scovato a casa di un suo conoscente. Il ragazzo, accusato di tentato omicidio, è stato portato nel carcere di Regina Coeli. Le indagini sono partite immediatamente dopo la segnalazione dei sanitari del Policlinico Tor Vergata, dove è stato trasportato il ferimento, hanno consentito ai Carabinieri, in sole 48 ore, di risalire all’identità dell’aggressore e di individuare l’abitazione dove il 23enne aveva trovato rifugio rendendosi irreperibile. Al momento sono ancora ignote le cause che hanno portato alla discussione degenerata poi in aggressione. La vittima, sottoposta a intervento chirurgico, è ancora ricoverata in ospedale in prognosi riservata.