Tutto pronto per le Bilanciadi

Fiumicino – Tutto pronto per la V edizione delle Bilanciadi, l’ormai tradizionale appuntamento dell’estate fiumicinese che chiama a raccolta tutti gli appassionati dei tuffi e degli sport acquatici, convenzionali oppure no. Oltre alle gare di pallanuoto, canoa, alla staffetta 4×4 e ai tuffi dalla pedana e dal trapezio, infatti, i partecipanti non potranno fare a meno di cimentarsi con la sfida a bordo dei coccodrilli gonfiabili, una competizione senza esclusione di colpi, dove ogni tecnica è lecita, anche mordere l’attrezzatura degli avversari per mandarla a fondo.
Dalle pagine di Facebook risuona l’invito a partecipare, in pieno stile piratesco: “Con baldanzosità, sprezzo del pericolo e del ridicolo, dal litorale e da tutto lo stivale sono chiamate le ciurme all’annuale adunanza, dove il Tevere si getta nel mare.
Maestranze e capitani, marinai d’acqua dolce, mozzi, turpi contrabbandieri macedoni! Ungete i vostri corpi, gonfiate i vostri braccioli, gettate a mare le vostre sciabole e venite a sfidarvi sul Bilancione della capitale!”.
Divertimento e temerarietà, quindi, per l’annuale “tuffo contro il cemento”, ma anche tanto sport: “Salite in pedana e gettatevi tra le braccia di Nettuno – proseguono i ragazzi del Bilancione – e fate si che il vostro corpo si esibisca in contorcimenti atletici prima di toccare il mare, al fine di sbalordire l’eminente giuria e conquistarne gli occhi, il consenso e l’agognata medaglia. Riunitevi pirati in ciurme da quattro, e venite a contendere il galleggiante sferico ad altra ciurma, nel tentativo di apporlo nella nemica rete come pesce ostile”.
Un evento pensato per i grandi, ma soprattutto per i piccoli, da sempre ospiti privilegiati di questa manifestazione che rende “piratine e sirentetti” protagonisti di queste insolite olimpiadi del mare. Durante la giornata non mancherà la musica e il ristoro con panini e bibite a sostegno delle attività del Collettivo No Porto.
L’appuntamento per tutti i “raminghi bucanieri” è quindi per la mattina del 20 agosto al Bilancione del vecchio faro di Fiumicino, per una giornata da trascorrere tra sport e divertimento “fino a che l’ultimo barile sarà stato svuotato, l’ultima medaglia apposta e l’ultima nota suonata”
(Seapress)