Roma, i genitori denunciano l’allontanamento della propria figlia affetta da gravi problemi di salute. La polizia di stato rintraccia la giovane

0
82

Alle ore 23 circa, gli agenti del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio, impegnati in un servizio di scorta a bordo di un treno proveniente da Latina e diretto a Roma Termini, rintracciava una persona a carico della quale era stata presentata una segnalazione di allontanamento.
La donna, una italiana di 21 anni, si era allontanata nella stessa mattinata dalla propria abitazione ubicata in provincia di Salerno per poi prendere un treno diretto nella Capitale.
Rientrati in ufficio, i poliziotti contattavano la madre della giovane che, rincuorata del ritrovamento della figlia, riferiva che la stessa era affetta da gravi problemi di salute con la necessità di sottoporsi a terapia farmacologica.
Gli agenti provvedevano pertanto a farla accompagnare tramite ambulanza presso il Pronto soccorso del Policlinico Umberto I per un consulto medico, peraltro richiesto dalla stessa ragazza, che poco dopo però si allontanava nuovamente senza attendere di essere visitata.
Allertata la Sala Operativa della Questura di Roma, la donna veniva quindi nuovamente rintracciata da personale delle Volanti e riaccompagnata presso gli Uffici della Polfer e da lì nuovamente in ospedale per il completamento degli accertamenti sanitari.
I genitori della giovane donna, appresa la notizia del ritrovamento della figlia, si sono subito messi in viaggio per raggiungere la Capitale.